Una bellezza senza nome. La riscoperta delle arti popolari

Una corrente di riscoperta delle arti popolari caratterizzò il Giappone agli inizi del XX secolo e portò alla creazione di un vero e proprio movimento per opera del critico e filosofo Yanagi Muneyoshi (o Sōetsu, 1889-1961) che faceva appello a una percezione diretta, emozionale, e non mediata dalla ragione, come unico modo di entrare in contatto con i manufatti e di capire l'arte popolare.

La bellezza nella frugalità. Per un’estetica di mottainai

Mottainai, l’antico monito a non sprecare del vecchio Giappone, riscoperto e rivalutato a livello mondiale dalla biologa, attivista e premio Nobel Wangari Maathai (1940-2011), ha avuto un ruolo importante nel mondo rurale giapponese dei secoli scorsi ed è stato ripreso e ricaricato di significato in seguito alla tragedia dello tsunami del 2011.

Andon 行燈 La lanterna giapponese tradizionale

La Galleria Paraventi Giapponesi- Galleria Nobili dedica tre appuntamenti online alla creazione di  un manufatto tradizionale giapponese: la lampada andon 行燈.   La caratteristica principale dell'andon è la sua portabilità. Realizzata in legno e carta, è nota per l'eleganza e il design sobrio. Queste tipologie di dispositivi furono sviluppati all'inizio del periodo Edo, dove gli interni delle abitazioni erano scarsamente illuminati e arredati

Mokuhanga Lab 木版画 metodo di Shikō Munakata

Il seminario è finalizzato ad apprendere i principi della xilografica giapponese mokuhanga. Questa tecnica tradizionale coadiuva lo sviluppo della concentrazione, l'osservazione attenta e l'abilità manuale grazie all'utilizzo di materiali naturali. Durante il corso affronteremo la tecnica del maestro Shikō Munakata.  Realizzeremo insieme una matrice che utilizzeremo per stampare su diverse tipologie di carta.

TALISMANO RIVELATO

Tracciando un racconto visivo con ago e filo, tra il mito e il rito, tra l’universale e l’individuale, in un continuo rimando tra interno ed esterno, ogni partecipante realizzerà il proprio talismano.

刺し子Sashiko Lab

Paraventi Giapponesi- Galleria Nobili è felice di proporre un laboratorio di ricamo tradizionale sashiko con il fine di ritornare alle attività di incontro e apprendimento nel rispetto di tutte le regole di sicurezza. Il sashiko è una suggestiva tecnica di ricamo a mano che ha avuto origine nell’antico Giappone. In giapponese, il suo nome significa “piccolo pugnale”.
leila magrini

ぼろBoro Lab

Nel Giappone preindustriale la disponibilità di tessuto era limitata e la vita degli indumenti doveva essere prolungata di un lasso di tempo tale da assicurare il passaggio tra generazioni. L'abbigliamento era di conseguenza una risorsa vitale da preservare con cura; in una società agricola basata sull'autosussistenza del nucleo famigliare anche lo scarto aveva un valore come ricorda l'etica sottesa al termine mottainai (letteralmente rammarico per lo spreco).

ONLINE LEGATORIA GIAPPONESE | Passeggiando al tempio in una fredda mattina d’inverno|

La Galleria Paraventi Giapponesi- Galleria Nobili presenta un laboratorio di legatoria giapponese watoji. Insieme ad Asako Hishiki i corsisti realizzeranno un libro poetico e creativo legandolo alla suggestione e all’incanto della natura invernale nel connubio indissolubile che lega il paesaggio all’uomo.

PRESENTAZIONE ONLINE DEL LIBRO D’INVERNO E DIMOSTRAZIONE DI STAMPA CHIYOGAMI

Presentazione online su ZOOM del libro di inverno di Asako Hishiki; concepito come un orihon, è un libro a soffietto la cui grafica è realizzata con matrici lignee silografiche e che ricorda nella forma e nell'andamento, la struttura ad ante pieghevoli degli antichi paraventi giapponesi. Il libro è il primo di una serie pensata dall'artista in riferimento alle suggestioni della stagione
simone negriSimone Negri

Assonanze Cromatiche – Simone Negri

In occasione della Milano Design Week 2021, Paraventi Giapponesi – Galleria Nobili propone un focus sulle recenti realizzazioni di Simone Negri, un progetto espositivo pensato e costruito per esperire un dialogo ravvicinato tra la ceramica contemporanea e gli antichi paraventi giapponesi presenti nella collezione della galleria.
corso disegno

間 Sentire il MA – volume 1

Durante questo laboratorio l'insegnante Kanaco Takahashi, attraverso il disegno a mano libera, ci guiderà ad esperire l'aspetto più visuale del MA presentando vari esempi in cui il concetto è presente come nella cinematografia e in alcune arti tradizionali prese in esame; lungi dall'essere esaurito il tema verrà ulterioriormente dipanato in date successive.
itajime blu

板締め絞りShibori Itajime

La Galleria Paraventi Giapponesi - Galleria Nobili, dedica un workshop alla tecnica tradizionale di colorazione della carta focalizzando l'attenzione su alcuni colori giapponesi tradizionali. Durante il corso verranno realizzate carte decorate a mano con metodo shibori itajime con diverse tinte e in particolare l'indaco giapponese Ai 藍, il nero Sumi 墨, il rosso-arancione Benibana 紅花 .
Asako Hishiki

Evanescente come rugiada: un’introduzione all’estetica giapponese

Corso on line a cura di Rossella Marangoni, studiosa nipponista e autrice di numerosi saggi. Cinque appuntamenti a cadenza settimanale per scoprire aspetti che gravitano attorno al senso del bello appartenenti alla storia e alla cultura giapponese.

Il suono della cenere

Dal latino cinis, cineris, la parola cenere ha assunto importanti significati in tutte le culture, simboleggiando la caducità, i passaggi di stato e quindi morte, rinascita e reincarnazione. Essendo un residuo derivato dalla combustione del legno, simboleggia la trasformazione attraverso la purificazione. Durante il workshop vi proporremo alcune pratiche di sperimentazione artistica sulla cenere, per esplorare le sue potenzialità come pigmento e non solo.

くるみボタンKurumi Botan

Questo laboratorio artigianale ha come finalità l'ideazione e realizzazione di bottoni foderati di diversa dimensione da utilizzare per creare con noi orecchini, spille, bottoni e per decorare borse o magliette. I partecipanti potranno misurarsi con i principali patterns giapponesi realizzandoli su tessuto con timbri e pennelli.